Conferenza: Dall’alba dell’uomo a homo sapiens

Sabato 24 ottobre 2015 - ore 21
      Presso la sede in via dell’Arco a Varenna 
 

 
Dall’alba dell’uomo

a

homo sapiens

La svolta mentale dell’uomo di heidelberg, nostro “padre”


Relatore
Dario Cremaschi


 

Corso di yoga a Varenna

Presso la sede in via dell’Arco

Orari: martedì18.30 – 20.00

 
Inizio corso ed iscrizioni

martedì 6 ottobre

Durata corso tre mesi

 

Informazioni

Antonella 338 2192273

 

Minimo partecipanti: sei persone

Immagini e testimonianze

Sabato 26 settembre 2015 - ore 21
Presso la sede in via dell’Arco a Varenna  

L’INDIA DELLE TRADIZIONI
La festa della luna e la fiera dei cammelli 

Immagini e testimonianze di viaggio
di Pupa ed Enrico Besta

Ingresso libero
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Associazione Scanagatta in visita al tempietto dedicato a San Fedelino

Ieri si è tenuta la gita al Tempietto di San Fedelino (Novate Mezzola SO) organizzata dall’Associazione Scanagatta.  Il luogo è isolato e si può raggiungere a piedi percorrendo un lungo sentiero o via lago partendo da Dascio frazione di Sorico (CO). Abbiamo scelto la soluzione più comoda andando in barca anche per osservare l’impervio paesaggio del lago di Mezzola.
 

Il meteo non è dei migliori ma crea delle luci particolari sul Pian di Spagna e sul Lago di Mezzola.






Molto suggestiva è la sponda occidentale del Lago di Mezzola.



Si approda su una piccola spiaggia e il percorso prosegue per un breve sentiero nel bosco che sbuca in un prato dove sorge il tempietto di San Fedelino (X-XI sec).




 San Fedelino (X-XI sec) LINK








Dal luogo isolato dove sorge il tempietto si può ammirare un ambiente ormai raro, in primo piano un’imbarcazione locale “il quatras”.




 
Ritornati a Dascio puntiamo per il “Sasso di Dascio” ottimo punto di osservazione sull’area della Riserva del Pian di Spagna.
 

Siamo fortunati, riusciamo ad osservare alcuni cervi all’interno del canneto e tra le varie specie di uccelli una candida garzetta.



Attività di Settembre e Ottobre


Settembre
sabato 12

GITA SUL LAGO DI MEZZOLA (SO)
È nostra intenzione organizzare una gita giornaliera per visitare la chiesa romanica di S. Fedelino sul lago di Novate Mezzola. Data prevista: il 12 settembre. Si parte da Varenna con mezzi propri alle ore 14,15 e si raggiunge la località di Dascio, da qui con le imbarcazioni si approda alla chiesa dove è prevista la visita guidata. E’ possibile inoltre raggiungere il punto panoramico sull’area del Pian di Spagna con una camminata non impegnativa.

Chi fosse interessato, è pregato comunicarcelo per poter meglio organizzare la gita.

Costo indicativo totale € 15,00

Per adesioni e informazioni telefonare:

Lucia 0341 830900 cell 3396665516

Gianpaolo 0341830482

  

Sabato 26 – ore 21, presso la sede in via dell’Arco

L’INDIA DELLE TRADIZIONI:

La festa della luna e la fiera dei cammelli

Immagini e testimonianze di viaggio

di Pupa ed Enrico Besta.

 

Ottobre

Sabato 24 – ore 21, presso la sede in via dell’Arco

DALL’ ALBA DELL’ UOMO A HOMO SAPIENS:

La svolta mentale dell’ uomo di Heidelberg, nostro “padre”

Relatore: Dario Cremaschi

Giosuè Scanagatta, un botanico dimenticato

INVITO ALLA SERATA
Sabato 18 aprile – ore 21
Presso la sede in via dell’Arco


Un botanico lombardo dimenticato: Giosuè Scanagatta di Varenna (1752-1823)



La conferenza delinea la figura di Giosuè Scanagatta (1752-1823) botanico  originario di Varenna vissuto tra la fine del XVIII e i primi decenni del XIX secolo. La sua formazione realizzatasi in un contesto chiaramente linneano avvenne avendo per maestri illustri botanici come Giovanni Marsili (1727-1795) e Fulgenzio Vitman (1728-1806). La passione per lo studio delle piante in una prevalente dimensione pratica iniziata come capo-giardiniere e custode dell’Orto Botanico di Pavia non gli impedì di raggiungere la cattedra di botanica all’Università di Bologna e di sovrintendere alla rifondazione dell’Orto Botanico della stessa città, dopo un temporaneo soggiorno milanese all’Orto Botanico di Brera. Viene ricordato nella storia della botanica italiana non solo per la cura degli Orti Botanici a lui affidati ma anche per il suo insegnamento espresso, in varie sedi, sempre secondo la metodologia linneana. Testimoni della sua didattica rimangono, tra le opere edite, ben due edizioni ad uso specificatamente scolastico del Sistema vegetabilium del maestro di Uppsala.


Mauro Mazzucotelli
 


Mauro Mazzucotelli, durante la conferenza di sabato 18 aprile.

Lariosaurus Day

Cronaca fotografica delle giornate dedicate al Lariosauro
 


Il calendario delle manifestazioni sul pieghevole del Comune di Lecco

Sabato 28 marzo 2015
Palazzo Belgiojoso, Sala conferenze del Planetario: l’incontro per l’inaugurazione del nuovo allestimento


Da sinistra a destra:

Giovanna Esposito
Direttore del Settore Educazione, Cultura e Sport - comune di Lecco

Michele Tavola
Assessore Cultura, Politiche giovanili e Sport - comune di Lecco
 
Davide Bernasconi, nome d'arte Davide Van De Sfroos
Cantautore, chitarrista e scrittore

Giancarlo Colombo
Studioso di paleontologia, autore di due volumi sul Lariosauro -  Associazione Culturale "L.Scanagatta"

Arnaldo Dozio
Presidente del Lions Club Lecco Host

Mauro Rossetto
Direttore dei Musei Civici di Lecco


 Intervento di Virginio Brivio, sindaco del comune di Lecco



Grande partecipazione di pubblico



Sala del Lariosauro.
Paola Rota e Mauro Rossetto - Museo di Lecco
Giancarlo Colombo e Roberto Brembilla - Associazione Culturale "L. Scanagatta"


La targa commemorativa della donazione del calco e della vetrina espositiva con il relativo pannello didattico
 

Domenica 29 marzo 2015
La conferenza sul Lariosaurus balsami 





 
 
I saluti agli amici del Carnegie Museum of Natural History di Pittsburgh


Il giorno della donazione del calco LINK

rassegna stampa:
Lecco: la storia del Lariosauro perduto, il cui calco è tornato in città dopo un secolo

Il Lariosauro donato a Lecco, anche Van De Sfroos verrà a vederlo

Lecco, al museo di storia naturale arriva il “Lariosauro”, antenato dei dinosauri

Lecco: il Lariosauro 'ospite' al Museo di storia naturale a Palazzo Belgiojoso

DOPO 250 MILIONI DI ANNI

A palazzo Belgiojoso due giorni alla scoperta del lariosauro

Varenna, l’Associazione Scanagatta tra eventi e Lariosauro




Alcune delle presentazioni del calco di Pittsburgh
Varenna
Milano

Donazione calco di Lariosauro

Giovedì 19 marzo, in rappresentanza dell’associazione culturale “L. Scanagatta”, il presidente Roberto Brembilla ha ufficialmente compiuto la donazione ai Musei civici di Lecco del calco dell’esemplare di Lariosaurus balsami esposto al Carnegie Museum of Natural History di Pittsburgh.  
Come noto, la riproduzione del fossile, che l’associazione ha fatto realizzare a proprie spese dai tecnici specialisti del grande museo statunitense, è l’unica esistente al mondo. Il pezzo è già stato collocato nella sala del Lariosauro nel Museo civico di Storia naturale di Lecco, a Palazzo Belgiojoso. La vetrina installata ieri e il pannello che a giorni la correderà, curato da Giancarlo Colombo, sono stati generosamente finanziati dal Lions Club Lecco Host.  
L’inaugurazione del nuovo assetto della sala si terrà sabato 28 marzo alle ore 18; l’indomani, domenica 29 alle ore 11, sempre in Palazzo Belgiojoso, Colombo terrà una conferenza con proiezioni sulle vicende del “Lariosauro perduto” presso il Civico Planetario, seguita da una visita guidata alla sala.

Il calco prima della chiusura della vetrina
 
La collocazione del cristallo


Il presidente del Lions Club Lecco Host Arnaldo Dozio, il vicepresidente e Giancarlo Colombo

Presidente e vicepresidente del Lions Club Lecco Host con il progettista della vetrina arch. Fanzaga e Giancarlo Colombo

Arnaldo Dozio, Roberto Brembilla e il direttore dei musei dr. Rossetto

conferenza : la torre di Spurano


Il relatore Francesco Soletti

Attività di marzo e aprile


Marzo

 

Sabato 28 – ore 18: inaugurazione del nuovo allestimento della sala della Paleontologia lecchese, con l’esposizione del calco del Lariosaurus balsami  di Pittsburgh donato dalla nostra associazione ai Civici Musei di Lecco

domenica 29 – ore 11: conferenza con visita guidata al nuovo allestimento a cura di Giancarlo Colombo

Presso Museo di Storia Naturale, Palazzo Belgiojoso Corso Matteotti 32, Lecco

 

Sabato 28 – ore 21: LA TORRE DI SPURANO

Una vicenda che lega Varenna all’isola Comacina 

Relatore: Francesco Soletti

Presso la sede in via dell’Arco

 

Martedì 31 – ore 21: Assemblea Associazione Culturale L. Scanagatta

Ordine del giorno:

Relazione del presidente sulle attività svolte nel 2014

Relazione del tesoriere sul bilancio consuntivo 2014 e relativa approvazione

Bilancio di previsione per l’anno 2015

Presentazione attività 2015

Presso la sede in via dell’Arco

 

 

Aprile

 

Sabato 18 – ore 21: UN BOTANICO LOMBARDO DIMENTICATO: Giosuè Scanagatta di Varenna (1752-1823)

Relatore: Mauro Mazzucotelli

Presso la sede in via dell’Arco

 

 

SONO APERTE LE ISCRIZIONI PER IL 2015

Corso di Yoga


Immagini della serata

 
 

L'edificio teatrale Greco: un luogo mitico

INVITO ALLA SERATA

Sabato 28 febbraio – ore 21
Presso la sede in via dell’Arco

L'edificio teatrale Greco: un luogo mitico
         
Relatore
Diana Perego
Si allega manifesto
L’edificio teatrale greco: un luogo mitico

Partendo dal presupposto, evidenziato dallo studioso H.C.Baldry nel suo testo fondamentale I Greci a teatro, che “i poeti tragici greci crearono le loro opere anzitutto per il teatro, e non per la lettura; e l’occasione, l’ambiente, la rappresentazione, insieme alle parole, erano tutti aspetti connessi tra loro del risultato globale al quale mirava il poeta”, la conferenza ha come obiettivo la rievocazione del contesto in cui avvennero le rappresentazioni teatrali dei tre grandi tragediografi greci Eschilo, Sofocle ed Euripide. Verrà quindi concentrata l’attenzione sull’occasione teatrale, ossia la festa delle Dionisie cittadine e rurali, sull’ambiente teatrale inteso come spazio architettonico, inserito in un contesto sacro, e sulla rappresentazione, caratterizzata dall’uso della maschera, cercando in questo modo di rievocare “l’esperienza globale” del teatro greco che fu un’esperienza unica del mondo antico. A tale scopo verrà approfondito anche il culto della divinità del teatro: Dioniso, dio dell’ebrezza, dell’estasi, del travestimento e della maschera, attraverso un percorso iconografico dell’arte greca. 

La conferenza sarà supportata dalla visione di numerose immagini relative ai teatri greci classici, alle pitture vascolari, importante documentazione nella storia del teatro, e a significativi siti archeologici della regione greca dell’Attica. Verranno mostrate al pubblico anche interessanti ricostruzioni di maschere teatrali realizzate dagli alunni dell’indirizzo in Scenografia del Liceo artistico statale Medardo Rosso di Lecco.

Diana Perego

 

La “Giubiera”

 
Giovedì 29 Gennaio 2015 – ore  20.30
Ritrovo in piazza S. Giorgio
 
Al termine del tradizionale percorso
ci  troveremo  tutti
presso la sede in Contrada Dell’Arco
con torte e vin brulè
 

Che cosa è la Giubiera?

 

 Si suppone che questa tradizione ricorrente ogni ultimo giovedì di gennaio risalga al periodo romano. Forse anche le antiche feste sementine del calendario latino, che ricorrevano sul finir di gennaio, hanno avuto una loro parte nella genesi di questa tradizione che vede mescolato il culto di Giove (da qui la celebrazione di giovedì) con le feste delle sementi, infatti, il Dio era venerato anche come protettore dell’agricoltura. La tradizione nei nostri territori risale quindi ai tempi remoti delle colonizzazioni etrusche e romane, qualcosa insomma come due millenni addietro, in cui si celebrava questo rito pagano con lo scopo di propiziare una buona primavera per avere raccolti abbondanti. La fine della stagione fredda e l’avvicinarsi del momento della rinascita primaverile erano accolte con giubilo, da qui il termine locale “Giubiera”. In seguito il rito si trasformò in una festa rumorosa per la scacciata dell’inverno. Anticamente si trascinavano le catene dei camini, sporche di fuliggine, per le contrade del paese fino alla loro totale pulizia.

 

Attivita di gennaio e febbraio


Corso Acquerello


Programma 2015

Gennaio
13 - CORSO ACQUERELLO in sei lezioni
Curata da Annamaria Rivolta
 
29 - LA GIUBIERA: tradizionale festa popolare “per scacciare l’inverno”
Febbraio
28 - L’EDIFICIO TEATRALE GRECO: un luogo mitico
Relatore: Diana Perego
 
Marzo
28 - LA TORRE DI SPURANO - Una vicenda che lega Varenna
all’Isola Comacina
Relatore: Francesco Soletti
 
Aprile
18 - UN BOTANICO LOMBARDO DIMENTICATO:
Giosuè Scanagatta di Varenna (1752-1823)
Relatore: Mauro Mazzucotelli
 
Maggio - Giugno
31/5 - 1/6 – GITA a Pistoia, Pietrasanta e Lucca
 
Settembre
26 - L’INDIA DELLE TRADIZIONI:
La festa della luna e la fiera dei cammelli
Immagini e testimonianze di viaggio
di Pupa ed Enrico Besta.
 
Ottobre
24 - SULLA STRADA CHE PORTA ALL’UOMO:
La rivoluzione mentale di Homo heidelbergensis, H.neanderthalensis e H. sapiens.”
Relatore: Dario Cremaschi
 
Novembre
14 -  L’IDEA DEL CIELO E DEL COSMO DELLE POPOLAZIONI ANTICHE
Relatore: Adriano Gaspani
 
28 -  CENA SOCIALE REGIONALE: “lombarda”